maggio 19, 2016

La svolta di Arylex

Intervista con Roger Gast, Leader dello Sviluppo Globale del Prodotto.

  1. Può descrivere il suo ruolo e le sue responsabilità principali presso Dow AgroSciences

Sono Leader dello Sviluppo globale prodotti per DAS Cereals e Broadleaf Crop GBLMT, nel senso che gestisco la strategia di investimenti nel settore di R&S e gli aspetti tecnici dei prodotti esistenti a fianco dello sviluppo di nuovi prodotti.  Inoltre sono Leader del Team di Biologia Globale per Arylex™ active.

  1. Può delineare come funziona il processo di R&S presso DAS?

Lo sviluppo di nuovi prodotti è guidato da un processo chiamato Create Product Success (CPS). Questo processo integra tutte le funzioni, di R&S e commerciali, finalizzate alla realizzazione efficiente di nuovi prodotti che siano in grado di soddisfare le esigenze dei clienti. Assicura inoltre che non vi siano sorprese al momento del lancio.  Il processo di CPS definisce ruoli e responsabilità specifici per il raggiungimento degli obiettivi del progetto, lo sviluppo delle attività principali di ogni fase, il rispetto delle tempistiche e la sequenza delle attività e dei punti decisionali essenziali.  Creato quasi 20 anni fa in Europa, il CPS è ora la base per tutti i progetti DAS, tra cui lo sviluppo e caretterizzazione delle sostanze attive  e delle estensioni delle linee di prodotti. 

  1. Quali ritiene che siano le tappe fondamentali della storia di DAS nel corso degli ultimi 10 anni?

Certamente il lancio di prodotti “di successo”, come aminopiralid (R&P, cereali), piroxsulam (cereali), spinetoram (insetti masticatori) e isoclast (insetti fitomizi) sono state tappe fondamentali.  Lo sviluppo e il lancio di strumenti ampiamente adottati nel settore, come Herculex™, SmartStax™, PowerCore™ e WideStrike™ che hanno trasformato il controllo degli insetti nelle colture di mais, soia e cotone.  Il lancio della piattaforma di olio Omega-9 Nexera™ canola (colza) e girasole ha trasformato l’industria degli oli per una sana alimentazione.   Ed è stata altresì importante la scoperta di nuove tecnologie, come gli erbicidi Arylex™ active (cereali) e Rinskor™ active (riso) e del fungicida per cereali Inatreq™ active.

  1. Qual è stato il motivo originale alla base del programma di ricerca che ha portato alla scoperta di Arylex?

 DAS è sempre stata leader nel settore degli erbicidi auxinici di sintesi.  Poiché le infestanti presentano una bassa propensione allo sviluppo di resistenza verso questo meccanismo d’azione complesso, abbiamo creduto che vi fosse ancora spazio per l’innovazione in questo settore.  Il programma di ricerca si era posto diversi obiettivi, come il miglioramento dell’efficacia e della costanza del controllo, lo spettro delle infestanti e gli aspetti del destino ambientale. 

  1. Da quanto tempo è adottato questo processo?

Il programma di ricerca è iniziato alle fine degli anni Novanta compiendo un importante passo avanti in una nuova famiglia chimica (arilpicolinati) scoperta nei nostri laboratori di ricerca.  Ci sono voluti quasi otto anni di ricerca sistematica per trovare il giusto insieme di attributi che costituiscono oggi la scoperta di Arylex. In seguito, ci sono voluti altri nove anni di sviluppo del prodotto prima del primo lancio commerciale nel 2014.

interview with roger gast about arylex active

  1. Quali sono stati i passaggi fondamentali che hanno segnato questo percorso?

In primo luogo, abbiamo iniziato a testare Arylex sul campo nel 2006.  Dopo la caratterizzazione iniziale, DAS ha preso la decisione di commercializzare Arylex nel 2009. Il pacchetto normativo globale della sostanza attiva è stato completato nel 2012 con la presentazione delle domande di registrazione in Europa e in molti altri Paesi. A questa fase, sono seguite la conferma delle prime registrazioni nel 2014 (Australia, Canada, Cina) e l’inclusione nell’Allegato I UE nel 2015.

  1. Quali ritiene che siano i vantaggi principali di Arylex?

 Arylex proviene da una classe chimica completamente nuova di auxine di sintesi, gli “arilpicolinati”, che fornisce caratteristiche uniche rispetto ad altri erbicidi auxinici.  Queste caratteristiche includono il controllo con una dose molto bassa (5-6 g/ha), una ampia finestra di applicazione sui cereali, un controllo costante anche in condizioni di freddo e la dissipazione rapida nell’ambiente permettendo ai coltivatori di procedere alla rotazione delle colture.  In una prospettiva globale, Arylex può sostituire gli erbicidi auxinici ad elevate  dosi di impiego per il controllo di una varietà di infestanti tenaci, tra cui: Amaranthus retroflexus, Chenopodium album, Capsella bursa-pastoris, Galium spp., Galeopsis tetrahit, Conzya spp., Descurainia sophia, Fumaria officinalis, Geranium spp., Ambrosia artemisiifolia, Papaver rhoeas  e Lamium spp.. Il suo meccanismo d’azione auxinico (gruppo O secondo la classificazione HRAC) fornisce il controllo delle specie resistenti agli erbicidi inibitori dell’ALS e al glifosate.

  1. A suo parere, dove avrà il maggiore impatto Arylex, a livello globale?

Arylex è stato sviluppato per tutte le aree geografiche dedite allecolture cerealicole in tutto il mondo, tuttavia in termini di spettrodi efficacianei confronti delle infestanti delle colture ritengo che soddisfi le maggiormente le esigenze dell’Europa.  Un ulteriore utilizzo importante sarà costituito proprio per quelle colture sarchiate con tecniche di ridotta lavorazione. L’esplosione delle specie Conyza resistenti agli erbicidi inibitori dell’ALS e al glifosate è diventata un problema in rapida crescita in tutte le colture di mais e soia che crescono nelle regioni dell’America Latina e del Nord America. Arylex è particolarmente efficace nel controllare tutti i biotipi come l’applicazione con disseccamento pre-semina. Texaro™ *, un erbicida di disseccamento lanciato in Argentina nel 2015, ha visto una rapida adozione e applicazione del prodotto da parte degli agricoltori su oltre 600.000 ettari.

  1. Per quali particolari infestanti resistenti è efficace Arylex?

Arylex è particolarmente efficace sulle specie resistenti agli erbicidi inibitori dell’ALS, tra cui papavero (in Europa), Daiscurania (in Cina) e Galium (in Canada).  È inoltre molto efficace sulle specie resistenti agli inibitori dell’ALS, come ambrosia, chenopodio econiza.

  1. Quali sono le colture principali su cui Arylex deve essere utilizzato e in che modo queste differiscono tra i vari continenti o tra le varie regioni?

Arylex può essere applicato su tutte le varietà di cereali autunno-vernini e primaverili, come frumento duro e tenero, farro, orzo, segale, triticale e ovunque sia stato registrato per tali colture.  È inoltre sicuro sulle colture di avena autunno-vernino in alcuni Paesi, se applicato a dosaggi più bassi.  È stato sviluppato e registrato come erbicida di disseccamento pre-semina proprio prima di soia, mais e cotone nei Paesi del Nord e Sud America.  Esiste un prodotto chiamato ForageMax™ * che può essere utilizzato su brassiche da foraggio in Australia.  DAS sta inoltre sviluppando degli utilizzi per il controllo delle infestanti di frutteti o in alcune colture arboree in Europa e diverse altre regioni.

  1. In quali condizioni climatiche è opportuno utilizzare Arylex?

Questo è un vantaggio fondamentale di Arylex.  A differenza di molti erbicidi auxinici, Arylex può essere utilizzato in modo sicuro ed efficace sia a temperature fredde che calde.  Ciò significa che può essere utilizzato in autunno e in primavera senza compromettere il controllo.  Dal punto di vista pratico, la migliore tempistica dipenderà anche dal partner di miscelazione.  Come tutti gli erbicidi presenta dei limiti. Condizioni che sottopongono a stress o arrestano la crescita delle piante, come le temperature di congelamento e/o condizioni atmosferiche eccessivamente asciutte possono portare a risultati deludenti.

  1. Quali prodotti “Arylex” confida di vedere registrati in tutto il mondo nel corso dei prossimi 12 mesi?

Confidiamo di vedere la registrazione di diversi prodotti negli Stati Uniti, come Quelex™* e Tarzec™* per i cereali ed Elevore™* per il disseccamento.  Prevediamo inoltre di assistere alla registrazione di Quelex in alcuni Paesi mediorientali e africani, Pixxaro™ * in Messico, Rexade™ * in Canada e in Australia e Paradigm™ * in Uruguay. Confidiamo anche di assistere alla registrazione di Pixxaro in India nel 2017. In Europa, abbiamo già assistito alla registrazione di Pixxaro™ EC* in Danimarca e nel Regno Unito e di Zypar™ * in Danimarca. Confidiamo che entrambi i prodotti (Pixxaro e Zypar) siano anch’essi registrati nella maggior parte d’Europa. 

 

* Sostanze attive delle formulazioni

Pixxaro EC: Arylex + fluroxipir

Zypar: Arylex + florasulam

Texaro: Arylex + diclosulam

ForageMax: Arylex + aminopyralid

Quelex: Arylex + florasulam

Tarzec: Arylex + piroxsulam

Elevore: Arylex

Pixxaro: Arylex + fluroxipir

Rexade: Arylex + piroxsulam

Paradigm:  Arylex + florasulam